Caro Padre Pio, 

mi affido a te, ti affido

le mie tristezze, i miei affanni quotidiani,

il mio sentirmi sempre solo e isolato da tutti,

ti affido le mie mille paure e le mie angosce,

Caro Padre Pio,

mi sento un senso di fallimento;

allontana da me questo stato di depressione,

questa forte disperazione che mi perseguita,

questo senso di sfiducia ne confronti di tutti.

Caro Padre Pio mi sento abbattuto e avvilito.

e con le mie sole forze non riesco a uscire

da questi situazione di tristezza.

Pensaci tu, mio caro Padre Pio.

Intercedi per me presso Gesù.

Tu, che a San Giovanni Rotondo hai incontrato

milioni di persone e le hai convertite,

hai rimesso speranza nei loro cuori

hai restituito il sorriso sui loro volti,

aiuta anche me.

Caro Padre Pio

Liberami da questa depressione.

Aiutami a riempire il vuoto del mio cuore e della mia vita.

Ridonami la speranza, la gioia e l’entusiasmo,

ridonami la voglia di tornare a vivere.

Caro Padre Pio, pensaci tu.

Amen

 

Padre Nostro

Ave Maria

Gloria al Padre

 

SOSTIENICI

AIUTIAMO CHI AIUTA. Caro devoto, cara devota, è questo lo slogan che accompagna in questi giorni l’associazione Devoti di Padre Pio, in prima linea per far fronte ai vari bisogni dei profughi che giungono dall’Ucraina. Se vuoi, anche tu, nel tuo piccolo ci puoi dare una mano. Abbiamo bisogno del tuo aiuto.

“I devoti di Padre Pio hanno bisogno del tuo aiuto per assistere i bambini e le loro famiglie”.

DONAZIONI 
Per supportare il coordinamento è possibile effettuare una donazione tramite bonifico intestato a:
Associazione Devoti di Padre Pio
IBAN IT10Y0501804000000016956443
causale: Emergenza Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.